scadenza dei cosmatici e pao

Ciao! Grazie di essere qui a leggere il mio articolo!

Oggi voglio parlarti di un argomento semplice, ma che mi sta particolarmente a cuore: la durata dei cosmetici! Trovo che sia un concetto di fondamentale importanza che riguarda i cosmetici biologici, ma non solo!

Scadenza dei cosmetici

Devi sapere che ogni cosmetico, qualsiasi esso sia, dopo la prima apertura, e quindi dopo l’avvenuto contatto con l’aria, con le nostre mani e quindi con i batteri in esse presenti, inizia gradualmente ad inquinarsi e a deteriorarsi.

I produttori di Cosmetici devono eseguire dei test sui loro prodotti per stabilire per quanto tempo mantengono inalterate le loro qualità e dunque essere tranquillamente utilizzati. Per legge poi devono riportare sulle confezioni le indicazioni relative a questa durata, che possono essere di due tipi:

  • LA DATA DI SCADENZA: se il prodotto, mai aperto, dura meno di 30 mesi.
  • IL PAO: se il prodotto, mai aperto, dura più di 30 mesi.

Ps: alcuni produttori riportano entrambe le informazioni sui loro flaconi, ma ripeto che, se la durata del prodotto conservato chiuso è superiore a 30 mesi, la data di scadenza non è obbligatoria.

PaO: Period after Opening

Il PaO, che sta appunto per Period after Opening, rappresenta il Periodo dopo l’Apertura in cui il cosmetico può essere utilizzato senza effetti nocivi per il consumatore.

Il PaO è rappresentato da un vasetto aperto con un numero e la lettera ‘M‘, ad indicare il numero di mesi entro i quali un cosmetico può essere utilizzato in tutta sicurezza, dopo che è stato aperto (vedi figura).

Passati questi mesi si deve porre molta attenzione all’aspetto e alle caratteristiche del prodotto, soprattutto se formulato con elevati quantitativi di componenti vegetali e con basso contenuto di conservanti!

Il PaO dunque rappresenta la durata del nostro prodotto cosmetico dopo la sua apertura!

Come avviene anche per gli alimenti però, la scadenza non è così tassativa e rigida! Con le dovute attenzioni si può comunque avere una certa elasticità!

E’ infatti molto improbabile che il nostro cosmetico si riempia di muffa o sia saturo di batteri proprio il giorno della scadenza, anche se sicuramente ne avrà molti di più rispetto al primo giorno di utilizzo!

Puoi decidere, a tua discrezione, di continuare ad utilizzare quel determinato cosmetico, ma per prima cosa fai attenzione che sia inalterato nella consistenza, nel colore e nella profumazione!

Inoltre tieni in considerazione questi fattori:

  • la comparsa di prurito, rossore ed eventuali brufoli può essere un segnale indicativo che sia giunto il momento di cestinare! Non sempre la presenza dei batteri può manifestarsi con un effetto visibile ad occhio nudo;
  • fai particolare attenzione ai prodotti che utilizzi nelle zone più delicate del corpo (ombretti, mascara, creme viso, detergenti intimi). Se non presentano alterazioni o effetti spiacevoli, e non li vuoi proprio buttare, usali per altre parti meno delicate;
  • i cosmetici in barattolo, in cui preleviamo il prodotto direttamente con le mani, sono più delicati, perchè maggiormente a contatto con aria e mani (ecco perchè molte Aziende hanno scelto di proporre i flaconi airless);
  • i cosmetici senza acqua, formulati con oli e burri, sono molto più duraturi e resistenti (dove c’è acqua c’è vita!).

Consigli pratici

Il primo consiglio che mi sento di darti è: COMPRA MENO e finisci i prodotti in tuo possesso, prima di passare nuovamente all’attacco. O se vuoi farti scorta di qualcosa, acquistalo, ma non aprirlo fino a quando non lo userai in modo continuativo!

In secondo luogo, per ricordarti la data di apertura, puoi adottare due strategie: 1.scrivi direttamente sulla confezione la data di apertura, così da saperti regolare! 2.tieni un blocchetto apposito per segnarti le date di apertura dei vari prodotti ed il relativo PaO e lascialo in un angolo del mobiletto del bagno, con una matitina a portata di mano. Naturalmente non lo devi fare su tutti i prodotti presenti in casa! Se sai che bagnoschiuma e dentifricio li finisci a breve, puoi risparmiarti la fatica! A patto che tu abbia in uso un solo bagnoschiuma e un solo dentifricio per volta!

Se possiedi cosmetici in barattolo fai attenzione ad avere sempre le mani pulite prima di prelevare il prodotto. Se ti è possibile destina i barattoli per l’uso domestico, scegliendo un formato airless o in tubo per i prodotti da viaggio (es. crema mani da tenere in borsa). Quando si è in giro non è sempre facile avere condizioni igieniche ottimali!

Come ultimo consiglio, ma di certo non meno importante, in profumeria o al supermercato evita di aprire tutti i flaconi o tutto ciò che è apribile, limitandoti a provare i TESTER a disposizione dei clienti. Non è detto che qualcuno acquisti ed usi subito quel prodotto che tu hai aperto e lasciato sullo scaffale!

Ti ho detto tutto ciò che ho scoperto e sperimentato col tempo e spero che ciò ti serva ad imparare qualcosa di nuovo, a prestare più attenzione alla ‘gestione’ del tuo beautycase e a farti riflettere su comportamenti poco corretti che attuiamo tutti i giorni anche inconsapevolmente!

Sarei molto felice se decidessi di condividere qualche impressione con me! E se volessi aggiungere qualcosa che io ho tralasciato, mi confronterei molto volentieri con le tue conoscenze!

Un caro saluto!

Federica

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inviaci email

3 + 1 = ?