Cosa sono gli Idrolati.

Gli Idrolati sono delle vere e proprie acque aromatiche ricche di proprietà ed utilizzabili in svariati modi.

L’Idrolato è il prodotto secondario che si ricava dal processo di distillazione in corrente di vapore delle piante, fiori e foglie, messo in atto per ricavare l’olio essenziale di quella specifica pianta.

Dalla distillazione, dunque, si ottengono due sostanze: da una parte l’olio essenziale, un olio appunto, che contiene in modo concentrato tutte le proprietà della pianta da cui deriva, e dall’altra l’idrolato, un’acqua profumata che contiene tutte le proprietà della pianta da cui deriva, ma in concentrazione minore.

Processo di distillazione:

distillazione-acqua-profumata_large

(Immagine tratta dal sito www.greenelisir.com)

Come si usano.

Come detto gli oli essenziali sono molto concentrati, per cui occorre diluirli, usarne pochissimi per volta e fare sempre molta attenzione nel loro utilizzo! Invece le acque aromatiche o idrolati sono molto più delicati e leggeri, e si possono anche usare e spruzzare tali e quali sulla pelle.

Gli idrolati possono essere utilizzati sia da soli, che miscelati tra di loro, così da sfruttare in sinergia le diverse proprietà delle piante.

Le principali modalità di utilizzo sono le seguenti:

  • tonico per il viso post detersione, in modo da rimuovere tutti i residui di make up e di detergente rimasti su viso e collo. In questo caso si versa una piccola quantità di idrolato su un batuffolo di cotone o su un panno riutilizzabile (soluzione più ecologica) e si passa picchiettando delicatamente le zone iteressate. Io lo uso anche al mattino, invece di lavarmi il viso con l’acqua del rubinetto, mi passo un panno con un po’ dell’idrolato più adatto alla mia pelle in quel momento;
  • acqua profumata e rinfrescante da spruzzare al bisogno su viso e corpo per avere un’immediata idratazione. D’estate si possono tenere in frigorifero, così da amplificare la piacevole sensazione di freschezza ottenuta;
  • base per le maschere viso preparate al momento, in sostituzione dell’acqua demineralizzata, così da aggiungere ulteriori specifiche proprietà al trattamento di bellezza prescelto;
  • decongestionanti per occhi stanchi, con un semplice ma molto efficace impacco è possibile ridurre borse ed occhiaie. Anche in questo caso si consiglia di tenerli in frigorifero;
  • sui capelli sono utili per diluire lo shampoo (gli shampoo biologici infatti sono spesso concentrati ed andrebbero diluiti, sia per risparmiare prodotto, ma soprattutto per renderlo meno aggressivo sul capello) oppure si possono usare puri nell’ultimo risciacquo, per mantenere la chioma morbida, grazie al loro pH acido.
  • base nella preparazione dei cosmetici che prevedono una fase acquosa (emulsioni), creme per il viso, shampoo, ecc…

Ad ogni pianta la sua funzione

Come si fa con tutti gli altri cosmetici, anche gli idrolati vanno scelti in base al proprio tipo di pelle o al problema specifico che si vuole trattare. Vi illustro di seguito i vari idrolati reperibili sul mercato, indicandovi per ciascuno il tipo di pelle per cui è più indicato e le sue proprietà specifiche.

  • Idrolato di amamelide (hamamelis): adatto sia a pelle impura/grassa che a pelli irritate/delicate. E’ astringente, purificante, sebo-normalizzante e lenitivo. (Lo puoi acquistare a questo link).
  • Idrolato di camomilla: per pelle sensibile, irritata e con couperose. Si usa anche in caso di infiammazione degli occhi o in caso di eczemi. E’ antinfiammatorio e lenitivo, rigenerante e purificante. Adatto anche ai bambini.
  • Idrolato di Elicriso: utilizzato su pelle sensibile, con couperose e per contrastare le occhiaie. E’ lenitivo e rigenerante, stimola la circolazione e la cicatrizzazione.
  • Idrolato di Lavanda: adatto a tutti i tipi di pelle, in particolare quelle sensibili, irritate e miste. È utile anche per rilassare il sistema nervoso. Ha proprietà astringenti, lenitive, calmanti e purificanti. (Lo puoi acquistare a questo link).
  • Idrolato di Fiori d’Arancio: adatto a pelli secche e sensibili. Ha proprietà tonificanti, lenitive, rinfrescanti e rigeneranti per l’epidermide, nonchè calmanti per il sistema nervoso.
  • Idrolato di Geranio: adatto a pelli sensibili ed infiammate. Calma le irratazioni della pelle e dona freschezza e vitalità in caso di pelle stanca. Si può usare anche come repellente per gli insetti. Ha spiccate proprietà lenitive, antisettiche e rinfrescanti.
  • Idrolato di Menta: si utilizza in caso di pelle impura o acneica. Allevia pruriti, irritazioni e punture d’insetto. Può essere applicato sulla pelle d’estate o per contrastare le vampate di calore tipiche della menopausa. Svolge azione rinfrescante, purificante e tonificante.
  • Idrolato di Rosa: adatto alla pelle secca e matura, ma anche a pelli sensibili e arrosate. Si può usare sul cuoio capelluto per lenire la cute. Svolge azione antirughe e tonificante, ed inoltre ha potere lenitivo e purificante. Adatto anche ai bambini. (Lo puoi acquistare a questo link).
  • Idrolato di Rosmarino: indicato per le pelli grasse e impure. Adatto per la cura dei capelli come anticaduta, antiforfora e sebo-regolatore. Anche come deodorante in caso di sudorazione eccessiva. Ha proprietà dermopurificanti, rinfrescanti e tonificanti.
  • Idrolato di Salvia: per pelle impura e grassa. Si utilizza anche sul cuoio capelluto per rinforzare i capelli e prevenirne la caduta, o nei deodoranti in caso di sudorazione eccessiva. Ha proprietà purificanti e decongestionanti. Regola la sudorazione.
  • Idrolato di Tea Tree: ideale per pelle impura e grassa. Si usa anche per alcuni problemi della pelle, come per esempio micosi alle unghie. Ha proprietà antisettiche.
  • Idrolato di Timo: per pelli impure o grasse. Ha proprietà antibatteriche, antimicotiche e cicatrizzanti. Calma le irratazioni della pelle e sfiamma. Ottimo alleato contro l’acne.

Puoi trovare gli Idrolati in moltissimi negozi online di cosmetici eco-bio, nelle erboristerie o in bioprofumeria. Un consiglio che mi sento di darti è di controllare che la pianta da cui sono ottenuti derivi da agricoltura biologica, solo così sarai sicura di avere un prodotto puro e privo di contaminazioni di ogni genere.

Il prezzo degli Idrolati va dai 3 ai 5 Euro circa per 100 ml. Considerate le loro proprietà e gli svariati usi che se ne possono fare, si può dire che sia un’alternativa alquanto valida ed economica per la cura della nostra pelle!

E tu conosci gli idrolati? Che uso ne fai? Mi piacerbbe sapere se ne conosci altri che non ho citato ed eventuali usi alternativi! Fammi sapere!

Un caro saluto!

Federica

4 commenti
  1. Romina
    Romina dice:

    Ciao Federica, utilissimo il tuo articolo. E’ un piacere il tuo blog, trovo sempre articoli interessanti. Amo gli idrolati, li utilizzavo anni fa per la creazione dei cosmetici, attualmente li utilizzo come tonici oppure come base per le maschere per il viso e questo tipo di utilizzo mi sta donando degli effetti meravigliosi sulla mia pelle. In particolare, sto utilizzando l’idrolato ai fiori di arancio: il suo profumo è inebriante, tonifica e lenisce la pelle ed è calmante anche per la psiche..tendo infatti ad utilizzarlo prima di andare a dormire. E’ il mio idrolato preferito!

  2. Barbara
    Barbara dice:

    Per me gli idrolati sono stati una scoperta, non li conoscevo prima. Utilissimo l’articolo che ne chiarisce proprietà e modo d’uso. Ho iniziato ad usarli da poco e sono soddisfatta.

  3. federica bicego
    federica bicego dice:

    Ciao! Ti ringrazio infinitamente per i tuoi apprezzamenti e per la condivisione della tua opinione!!! Raccontare la propria esperienza è sempre molto d’aiuto alle altre persone! Come te sono convinta che gli Idrolati abbiano un enorme potere e proprietà eccezionali! Un caro saluto! Federica

  4. federica bicego
    federica bicego dice:

    Grazie di cuore per i tuoi apprezzamenti e per aver condiviso la tua esperienza!Un caro saluto! Federica

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inviaci email

0 + 5 = ?