Capelli danneggiati

Ciao e grazie di essere qui!

Oggi ti voglio parlare di un argomento un po’ ostico per me… la cura dei capelli. Sarà perché sono sempre stata abbastanza fortunata ad avere una bella chioma senza dover fare troppi sforzi, ma onestamente non mi è mai piaciuto molto dedicare il mio tempo a curare i capelli… per questo i rimedi più semplici sono quelli che apprezzo maggiormente!

L’articolo di oggi riguarda proprio un semplice modo che ho scoperto e testato per prendersi cura dei capelli, doppiamente apprezzato perché semplicissimo da realizzare ed utilizzabile in diverse modalità: il GEL AI SEMI DI LINO.

Semi di Lino e capelli

Come la nostra pelle, così anche i capelli, oltre alla detersione, necessitano di qualche cura speciale per rimanere sani, forti, morbidi e vitali. I Semi di Lino vengono in nostro soccorso per preparare da sè la semplice ricetta che trovi sotto! Questi semini  marroncini, oltre ad essere dei validi alleati per il benessere del nostro corpo, possono infatti rendersi utili anche per il benessere e bellessere dei nostri capelli! Forse hai già notato che intere linee di prodotti ecobio per la cura dei capelli sfruttano le proprietà di questi piccoli ma portentosi semi!

(Vedi i prodotti ai Semi di Lino).

Il Gel ai Semi di Lino è un prodotto semplice da ottenere a partire dai semi e si rende utile sia per idratare e nutrire i capelli con impacchi pre-shampoo, che per provvedere ad uno styling completamente naturale della tua chioma! Che tu abbia i capelli secchi, sfibrati o apparentemente sani, puoi utilizzarlo tutte le volte che vuoi perché non ha controindicazioni!

Come ti dicevo prepararlo è semplicissimo! Per la ricetta base ti servono solamente due ingredienti:

  • semi di lino (meglio se biologici), reperibili ormai in tutti i supermercati;
  • acqua.

Proprietà dei Semi di Lino

I Semi di Lino (derivati dalla pianta Linum usitatissimum) sono conosciuti per l’elevato contenuto di minerali e per le loro proprietà emollienti e protettive. L’alto contenuto di minerali (fosforo, rame, magnesio e manganese), di proteine (20%) e lipidi (40%) fanno di questi semini dei potenti alleati per la salute del nostro corpo.

Tra i componenti di questi chicchi marroni bisogna citare anche gli acidi grassi polinsaturi, da cui derivano gli Omega 3 e 6, ma, in questa sede, è soprattutto la presenza di mucillagini che meritano di essere citate, dato che è grazie alla loro cospicua presenza che riusciamo a produrre ed utilizzare il Gel sui capelli!

Gel ai Semi di Lino

Ricetta del Gel ai Semi di Lino

Ingredienti: 30 g di Semi di Lino – 200 ml di Acqua

Occorrente: bilancia – pentolino – cucchiaio – colino a maglie larghe – ciotola

Procedimento:

  1. metti i semi nel pentolino, aggiungi l’acqua e lasciali in ammollo per qualche ora o anche per una notte intera (l’ammollo non è indispensabile, ma aiuta l’estrazione delle mucillagini e ti permette di ridurre i tempi di ‘cottura’. Anche se lo eviti il Gel riesce comunque!);
  2. metti il pentolino sul fuoco e lascia bollire per 5/10 minuti mescolando di tanto in tanto. Ti consiglio di non usare un pentolino troppo piccolo perché il Gel tende a salire e fuoriuscire. L’acqua inizierà ad addensare e più lascerai il pentolino sul fuoco più si addenserà;
  3. aiutandoti con il cucchiaio controlla la densità del gel, tenendo presente che con il calare della temperatura si rapprenderà ulteriormente;
  4. togli il pentolino dal fuoco al raggiungimento della densità desiderata e filtra con il colino dentro ad una ciotola. Lascia raffreddare e poi il tuo Gel sarà pronto all’uso!

Nota: con queste dosi ricaverai una minima quantità di Gel, che ti sarà sufficiente per sperimentare tutti gli usi se hai i capelli corti, ma se hai i capelli lunghi e desideri farti un impacco pre-shampoo ti consiglio di raddoppiare le dosi!

Modi d’uso

Impacco pre-shampoo: distribuisci uniformemente il Gel su tutta la chioma appena umida. Indossa una cuffia e lascia agire almeno per 30 minuti (più lo lasci agire e migliore sarà il risultato!). Procedi con il lavaggio abituale.

Balsamo post-shampoo: dopo il lavaggio con lo shampoo distribuisci un po’ di gel sui capelli, lascia agire qualche minuto pettinando per districare i nodi, poi procedi con il risciacquo.

Gel per lo styling: dopo il normale lavaggio dei capelli, o al bisogno, distribuisci il Gel sulle parti interessate e modella a piacere le ciocche. Più il Gel sarà denso e più forte sarà la sua tenuta. Soprattutto per le prime applicazioni ti consiglio di procedere con poco prodotto per volta per non appesantire i capelli.

Conservazione del Gel ai Semi di Lino

Il Gel ai Semi di Lino è un prodotto fresco, privo di conservanti, quindi si conserva in frigo per qualche giorno o al massimo per una settimana. Ma se scoprissi di non poter più farne a meno, lo puoi produrre in gran quantità per poi congelarlo negli stampini per il ghiaccio! All’occorrenza ti basterà scongelare la dose necessaria. Comodo, non trovi?!

…e i semini cotti???

I semi cotti non meritano senza dubbio di essere sprecati! Innanzitutto puoi utilizzarli una seconda volta per produrre il Gel, avendo l’accortezza di diminuire la quantità d’acqua.

Poi puoi usarli in cucina per arricchire i tuoi spuntini e le tue ricette (yogurt, pane, insalate…)! In questo caso ricordati di masticarli bene, così da frantumare la buccia ed estrarre tutti i nutrienti in essi presenti.

Quella che ti ho appena descritto è la ricetta base, ma devi sapere che il Gel ai Semi di Lino può essere arricchito con altre componenti (miele, oli vegetali, oli essenziali, …) in base alle necessità dei tuoi capelli. In uno dei prossimi articoli approfondirò quest’ultimo aspetto!

Conosci già questo preparato per prenderti cura dei tuoi capelli? Come utilizzi il GSL?

Fammi sapere nei commenti!

Un caro saluto,

Federica

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scrivendo un commento dichiari di aver letto l’Informativa Privacy  e acconsenti al trattamento dei dati personali.

Iscriviti alla newsletter di AngoloBio!

1 + 0 = ?